Dolomiti Title Up 728x90

Ad

giovedì 9 gennaio 2014

Ricerche ''social'' attraverso le foto: arriva 'Jelly'


L'ex socio di Twitter, ovvero mister Biz Stone, ha presentato la sua nuova startup. Si tratta di '' Jelly''. Ha lo scopo di diventare il motore di ricerca più umano esistente.  Dopo i 140 caratteri di Twitter, arriva una piattaforma che usa un mezzo ancora più veloce come le foto, ed è un motore di ricerca 'social', con le risposte fornite dagli utenti. Praticamente Jelly effettua l'analoga funzione di un "motore di ricerca convenzionale, nel senso che consente di trovare risposte alle domande che vi si pongono", ma le analogie si fermano qui: intende assolvere allo scopo sfruttando le connessioni dell'utente e le immagini. In sintesi nella migliore delle ipotesi può essere considerato uno strumento per la raccolta in crowdsourcing delle risposte, nella peggiore come una sorta di versione via app, aggiornata e perfezionata, di Yahoo Answers.


Ma, attenzione, Jelly non permette di porre domande testuali, ma solo accompagnate da immagini. Lo scopo principale è quello di ottenere una risposta alla classica domanda “cos’è questo?”, ma è anche possibile utilizzare foto prese da Google Image Search o da altre fonti, per poi aggiungere un testo. Se sull’utilità di Jelly non si possono avanzare critiche visto che l’idea è sicuramente originale, tutto un altro discorso va fatto per quanto riguarda gli aspetti tecnici dell’applicazione che non è esente da bug. Sul Samsung Galaxy Nexus utilizzato per effettuare il test sono stati riscontrati diversi problemi che hanno influito sicuramente sulla qualità di utilizzo: crash improvvisi, riavvi dell’applicazione con conseguente rallentamento generale del telefono.


L’app, come anticipato, rinverdisce l’abitudine di chiedere suggerimenti a persone di fiducia, e sembra allontanarsi dal modello, più enciclopedico e distaccato, di Google o di Bing. Si è cercato di fondere l’esperienza di “Answers” che ha avuto ottimi riscontri sul portale Yahoo, con lo straripante patrimonio di contatti in Rete di cui ormai tutti disponiamo. L'app dà anche l'opportunità di condividere fotografie, così da risolvere dubbi legati magari al nome di una pianta o da offrire il contesto di una determinata domanda. Sulle immagini gli utenti possono intervenire: rimpicciolendole, ingrandendole o disegnandoci sopra mediante le funzionalità interne dell'app. Biz Stone, uno dei cofondatori di Twitter, ha abbandonato la piattaforma 'cinguettante' a giugno 2011 per "dedicarsi ad altri progetti".

fonte: http://punto-informatico.it/3969905/PI/News/jelly-social-network-che-fa-motore-ricerca.aspx

15 commenti:

  1. Oramai con la tecnologia non ci si ferma più e meno male, altrimenti rimanere all'età della pietra cosa avrebbe significato? Grande come sempre nei tuoi post sempre interessanti e pieni di notizie utili. ciao

    RispondiElimina
  2. Molto interessante Jelly! Finalmente posso postare foto e sapere che cosa c'è rappresentato!:)

    RispondiElimina
  3. Molto interessante ed innovativo Jelly grazie dei consigli

    RispondiElimina
  4. jelli è davvero interessante anche perchè a me a volte mi capita di interrogare google ma non trovo sempre quello che cerco..così con le immagini secondo me sarebbe meglio e di sicuro un ricerca piu' accurata e sicura...come sempre un bellissimo post e sopratutto interessante!!!

    RispondiElimina
  5. molto interessante non conoscevo questa app, mi serve molto è abbastanza utile

    RispondiElimina
  6. mi piace molto questa cosa, un app davvero interessante

    RispondiElimina
  7. Sembra davvero interessante Jelly…Grazie per le informazioni ^_^

    RispondiElimina
  8. Wow, molto interessante Jelly, meno male che sono capitata nel tuo post!!

    RispondiElimina
  9. davvero un app interessante,non la conoscevo

    RispondiElimina
  10. molto interessante, e poi lo hai spiegato benissomo

    RispondiElimina
  11. L'avevo già sentito, ma può essere che sia un sistema già sviluppato in china?

    RispondiElimina
  12. Informazione interessante! Dovrò darci un'occhiata,non mi potrà scappare!

    RispondiElimina
  13. voglio approfondire assolutamente, mi hai incuriosita tantissimo, Grazie delle news

    RispondiElimina