Dolomiti Title Up 728x90

Ad

giovedì 14 giugno 2012

Riassunto serie tv FRINGE, puntate 2x12-2x13-2x14-2x15

2x12 JOHARI WINDOW: Uno sceriffo trova un bambino che cammina solo lungo una strada. Decide di portarlo in centrale per cercare di identificare e contattare i genitori. Improvvisamente il bambino si trasforma in una creatura deforme. Mentre gli agenti pensano cosa fare del bambino, altre due persone deformi entrano nella centrale, uccidono i poliziotti e prelevano il bambino. L'episodio è incentrato su una cittadina di provincia in cui si verificano avvistamenti di esseri umani deformi. Diversi indizi conducono i nostri a comprendere quello che sta accadendo, non per ultimo il numero di abitanti di Edina, invariabile nel tempo se non per nascite e morti: la cittadina appare un luogo chiuso in cui tutti gli abitanti restano a vita e la ragione di ciò è collegata ad un esperimento di natura militare, il Project Elephant, che li ha resi deformi. Si tratta di un esperimento volto alla realizzazione di un dispotivo per nascondere i soldati alla vista, che ha avuto la spiacevole controindicazione di portare ad un incurabile disturbo genetico. Solo lì in paese gli abitanti appaiono normali, grazie allo stesso dispositivo di cui sono vittima, adattato a mascherare le loro vere sembianze.

2x13 WHAT LIES BELOW: Un uomo d'affari muore espellendo un getto di sangue infettato da un virus letale. Olivia e Peter, chiamati ad investigare, si ritrovano rinchiusi in quarantena all'interno dell'edificio, insieme agli altri impiegati. Si scopre che l'uomo, un consulente petrolifero, aveva maneggiato un campione di carotaggio di una perforazione esplorativa petrolifera, infetto dal virus. Tensione nella corso contro il tempo di Walter ed Astrid per trovare un vaccino e nella lotta tra Olivia e Peter, per impedire al giovane Bishop controllato dal virus di guadagnare la libertà e mettere a repentaglio la sicurezza della popolazione. Nonostante il caso autoconclusivo, un dettaglio permette all'episodio di lasciare un segno ed uno strascico importante all'interno della stagione: in preda all'ansia del momento, Walter si lascia scappare un "non posso lasciarlo morire di nuovo" che Astrid non manca di cogliere.

2x14 THE BISHOP REVIVAL: Ad un matrimonio tutti i parenti dello sposo muoiono per soffocamento. Dalle indagini si scopre che la strage è stata provocata da un agente chimico vaporizzato, in grado di colpire un determinato ceppo genetico. Walter, analizzando la sostanza, scopre che è collegata ad alcuni esperimenti svolti dal padre, Robert Bishop, quando fingeva di lavorare per i nazisti durante la guerra. La puntata offre spazio ai due protagonisti che rispondono a questo nome, arricchendo la mitologia della serie negli aspetti che li riguardano. Il pretesto è la morte in massa degli invitati ad un matrimonio, in particolare degli invitati dalla parte della sposa, che permette a Bishop senior di ipotizzare, e poi confermare nel corso delle sue indagini sui cadaveri, una matrice genetica nella natura delle morti. La tossica colpevole delle morti, infatti, contiene la codifica del tratto genetico da colpire, che può essere quindi programmato per poter individuare le vittime designate. Ma la tossina contiene anche altro: la firma dell'autore, un cavalluccio marino, un simbolo che con grande sopresa di tutti, Walter riesce a ricondurre al proprio padre.

2x15 JACKSONVILLE: A Manhattan si materializza un edificio proveniente dall'universo parallelo e con esso i suoi occupanti che muoiono fondendosi con gli occupanti di questo universo. Una sola persona sopravvive al processo ed interrogata spiega l'accaduto ma si tratta di un uomo proveniente dall'altro universo. Lo si capisce perché dichiara che, in seguito all'attentato dell'11 settembre, è stata colpita la casa bianca e non le torri gemelle. Walter spiega che lo sbilanciamento provocato dall'incidente porterà al naturale bilanciamento delle masse per cui sarà sicuramente trasferito un edificio casuale di Manhattan, di uguale massa, all'altro universo, uccidendo tutti coloro che si troveranno all'interno. La Dunham, nel corso degli esperimenti effettuati su di lei e gli altri ragazzini a base di Cortexipan, era la più dotata ed era in grado di individuare gli oggetti provenienti da un altro mondo, un'abilità che ora ovviamente non è più in grado di sfruttare. Per stimolarla e riattivarla, Walter sa che deve tornare a Jacksonville, il luogo dove gli esperimenti sono stati condotti anni prima e lì Olivia accetta di sottoporsi ad una nuova seduta, facendosi iniettare il farmaco sperimentale, che la conduce in uno stato di trance che ci viene mostrato in una serie di sequenze oniriche ed affascinanti in cui la donna rivede sè stessa bambina. Nonostante il farmaco, Olivia sembra non riuscire a sfruttare la sua capacità e diventa finalmente chiaro cosa manca: la paura. La piccola Olivia era spaventata ed è questa paura che stimolava i suoi sensi e le permetteva di vedere il velo tra i due universi.

Si ringraziano MoviePlayer e WikiPedia

Nessun commento:

Posta un commento