Dolomiti Title Up 728x90

Ad

venerdì 16 novembre 2012

L'ago batte il farmaco: la pratica cinese allevia il mal di testa

Una ricerca prestigiosa promuove l'ago-puntura come valida alternativa terapeutica per trattare il dolore cronico: un risultato che dovrebbe mettere finalmente pace tra quanti giurano sull'efficacia di questa antica pratica della medicina tradizionale cinese, e chi ne attribuisce i vantaggi all'effetto-placebo o a studi poco accurati.


A chiarire la questione arriva un'ampia revisione degli studi esistenti in materia, realizzata dai ricercatori dello Sloan-Kettering Cancer Center di New York su una trentina di ricerche relative a oltre diciassettemila pazienti sofferenti di osteo-artrite, mal di schiena e mal di testa cronico. Quel tipo di malattie, insomma, che affollano gli studi dei medici di medicina generale e spesso inducono chi ne soffre a imbottirsi di farmaci, spesso con effetti indesiderati. Secondo lo studio pubblicato sulla rivista '' Annals of internal medicine '', per trattare questi malanni l'antica pratica cinese è più efficace delle terapie abitualmente utilizzate. La vera ago-puntura si è dimostrata però più efficace della cosiddetta '' ago-puntura sham '', ovvero delle tecniche adoperate per i gruppi di controllo in cui gli aghi non vengono inseriti o utilizzano punti diversi da quelli riconosciuti efficaci, che comunque hanno un qualche effetto terapeutico. L'indicazione che viene dallo studio è quella di sfruttare i benèfici effetti degli aghi promuovendo nuovi studi per meglio comprendere i meccanismi di azione. Si tratta di una ricerca finanziata dai National Institutes of Health alla quale ha lavorato un team internazionale, che ha coinvolto 17.922 pazienti, affetti da osteoartrite, emicrania, dolore cronico alla schiena, al collo e alla spalla. “Quella che riguarda l’agopuntura è una questione che è rimasta controversa per molto tempo in medicina”, ha spiegato Andrew J. Vickers, autore principale dello studio. “Ci abbiamo messo più di cinque anni e abbiamo dovuto scegliere il giusto metodo, ma alla fine abbiamo trovato le prime prove concrete che dimostrano che questa pratica è veramente utile per curare il dolore cronico”. All'Ospedale Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York, l'agopuntura viene ampiamente utilizzata nel dolore e la pratica è giudicata efficace e sicura. Barry Cassileth e Gary Deng di questo Centro raccomandano: "una giudiziosa integrazione" al fine di ridurre i sintomi fisici e psichici, aumentare la qualità di vita e migliorare la relazione medico-paziente.


Secondo Vickers, i pazienti con mal di testa gravi, trattati con l’agopuntura, possono ridurre la severità e la frequenza dei sintomi apportando un reale cambiamento positivo nella loro vita. L'agopuntura è usato in Cina da circa 2.000 anni ed è una delle forme più popolari di medicina complementare. È indicata per alleviare la nausea ed il dolore, e secondo ricercatori tedeschi, potrebbe aiutare le donne sottoposte a trattamenti per la fertilità ad ottenere il concepimento. Vickers e i suoi colleghi hanno scoperto che il 50% dei pazienti sottoposti ad agopuntura aveva dichiarato che il proprio dolore era migliorato della metà o più, rispetto al 42.5% dei pazienti trattati con la falsa agopuntura. I pazienti sono stati suddivisi a caso in due gruppi. Gli appartenenti al primo gruppo hanno ricevuto dei trattamenti di agopuntura, una volta a settimana, per quattro settimane. Gli appartenenti al gruppo di controllo hanno continuato a ricevere le cure standard, comprese terapie fisiche e farmaci antidolorifici e antinfiammatori. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Journal of Clinical Oncology e mostrano che il gruppo “agopuntura” aveva beneficiato di una significativa riduzione del dolore e della disfunzione, rispetto al gruppo di controllo.

1 commento:

  1. ci devo provare ... magari sconfigge anche la mia emicrania!

    RispondiElimina